Archive for July, 2012

Twitter e il giornalismo da 140 caratteri

“L’aria è cambiata davvero e l’innovazione non è più percepita come un fastidio da combattere, ma finalmente come un’opportunità”. La sensazione – valida forse anche in generale – è quella che Barbara Sgarzi ha avuto girando per aziende e redazioni, nel  tenere corsi di comunicazione online e utilizzo dei social media. Il rapporto tra giornalisti […]

La distanza breve che funziona

Se vuoi che l’informazione iperlocale funzioni, non basta indirizzarsi a una comunità e farne il target del servizio. “Bisogna dare a quella comunità una soluzione unica e strutturata, costruita proprio sulle informazioni di cui ha bisogno.” Jeff Sonderman su Poynter comincia da qui per elencare un paio di dure verità del giornalismo iperlocale. Il punto […]

Un racconto della Potenza digitale

Se sei un giornalista locale, impari subito che le sorprese in genere arrivano dalle storie quotidiane, quelle normali. Il giornalismo è sempre un racconto del mondo: il contesto locale restringe solo lo spazio in cui andare a cercare le cose da raccontare, non l’importanza della narrazione. É, credo, solo questione di approccio. Soprattutto in un contesto […]

Il gioco della narrazione e della realtà

C’è un filo che lega tutte le sperimentazioni di nuova tecnologia, fin dai tempi dei dipinti nelle caverne, ed è il racconto, la capacità di proporre informazioni e cose da comunicare. Nick Bilton, sul blog del New York Times, parte da qui per disegnare l’orizzonte del progresso prossimo (Bilton lo fa presentando gli occhiali di […]