Archive for September, 2012

Il consumo di news sempre più mobile (e giovane)

La tendenza è quella che ci raccontiamo da un po’.  Il percorso di approdo alla notizia è cambiato. E sono cambiate le abitudini del consumo della notizia. Sempre connessi, ci informiamo soprattutto su dispositivi mobili. E tra i giovani la tendenza è in crescita marcata. Uno studio del Pew Research Centre for the People and […]

La comunità e l’abitudine alle notizie

Nelle aree urbane  i cittadini recuperano informazioni sulla propria comunità locale mescolando piattaforme diverse – social network compresi – e consumando le notizie in modalità mobile. Nelle aree periferiche o rurali, invece, è ancora solida l’affezione al giornale del posto: è lì che i cittadini incrociano fatti e informazioni di sevizio. Nelle città molto piccole, […]

L’iperlocale e il “moderato conflitto”

Il tema è di quelli che lavorando in una testata locale si ripropongono giorno dopo giorno. E’ davvero possibile, in giornali che parlano a piccole comunità, tracciare una linea di separazione netta tra l’informazione di servizio e quella che sa di pubblicità? “Non credo di ricordare una sola recensione critica di un’azienda locale o di […]

Una nuova razza di giornalisti

“Quello che gli editori cercano oggi, è una nuova razza di giornalisti.” Servono competenze e capacità molto diverse da quelle che il mestiere richiedeva una decina di anni fa. Soprattutto ora che le uniche prospettive per chi si affaccia alla professione sono sul versante del digitale. Alle prese spesso con la scelta di nuovi collaboratori, […]

Se il fact-checking si fa democratico

Secondo una consapevolezza diffusa, le tante notizie falsate (o, peggio, false) di cui veniamo a conoscenza testimoniano il declino dei tradizionali meccanismi di controllo del lavoro del giornalista. Ma c’è anche una prospettiva che ribalta le ragioni della casistica di questa cattiva informazione. Non si è spezzata la pratica del fact-checking. Piuttosto, suggerisce Greg Beato, […]

Il (vecchio) giornalista diventa un fantasma

“Che le parole ‘giornalismo’ o ‘giornalista’ sopravvivano o meno non è così importante.” Importante è piuttosto, dice Carlo Felice Dalla Pasqua, “capire la direzione che sta prendendo l’informazione”. E vivere questo processo – che ha da tempo assunto i canoni di una rivoluzione culturale, non quelli di un semplice cambiamento di dotazione tecnologica – significa […]